Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Slideshow Image 4
Slideshow Image 5
Slideshow Image 6
Slideshow Image 7
Slideshow Image 8
Slideshow Image 9
Slideshow Image 10
Banner

Motorbike Adventure Team è formato da un gruppo di amici che hanno in comune una grandissima passione per i viaggi, la moto e per l'avventura. Assieme a voi, abbiamo realizzato qualcosa che va oltre l'esperienza personale, per quanto gratificante, di conoscere luoghi e popoli in regioni remote e spesso inaccessibili: far arrivare a quelle popolazioni un aiuto tangibile, non fatto solo di oggetti inutili.

Banner
Ringraziamenti PDF Stampa

Nella realizzazione di un viaggio così lungo e impegnativo, con così tanti aspetti da curare, molte sono le persone e le aziende che hanno concorso o concorreranno al raggiungimento del fine ultimo: il portare a termine l’ ALL AROUND THE WORLD

Ma, ovviamente, nei ringraziamenti, il posto d’onore non può che spettare ad Anna, mia moglie, la donna con la quale condivido la mia vita da ormai 27 anni. Ogni volta che racconto ad amici e conoscenti l’idea del viaggio intorno al mondo in solitaria la prima cosa che mi chiedono è : ma cosa dice Tua moglie? Beh, Anna è eccezionale (e d’altra parte me la sono sposata, no??!! Quindi per sopportarmi deve essere assolutamente eccezionale!!) ed ha accettato fin dall’inizio, sapendo quanto io ci tenga, questo sogno, mi è sempre stata vicina con suggerimenti e spunti; sappiamo entrambi quanto sarà dura e difficile la lontananza di un anno ma ….. ci sentiremo sempre, ci incontreremo due volte (in Australia ed in Canada), useremo skype e poi…..speriamo bene. Grazie di esistere piccione!!

E poi Roberto (Betteto per chi non lo conosce); progettista prima alla Aprilia ed ora alla Quadro di Luciano Marabese è stato il primo entusiasta sostenitore dell’All Around The World, impegnandosi anima e corpo prima nel convincere l’azienda e poi nel realizzare il prototipo che guiderò per le strade del mondo. Sempre foriero di nuove idee; supporto, stimolo, mentore, una buona parte del viaggio è anche merito suo. Adesso speriamo che possa venire ad accompagnarmi nell’ultima parte del rientro in Europa (se non di più….!!!!)

Senza dimenticare gli amici (Giorgio P., Giorgio G. e Alvise C., e poi tutti gli altri che si sono avvicendati in questi anni) del Lyon’s Club S.Pelagio di Padova, instancabili nell’assecondare con entusiasmo e competenza le mie “mattane” geografiche: con loro sono state realizzati due libri e altre iniziative per raccogliere fondi a favore di organizzazioni umanitarie, ospedali pediatrici, e non. Grazie di cuore cari amici.

E ancora il mio “compare di nozze” Carlo (ehm, l’ingegner Ceno) ed il Rotary Club di Porto Viro; con loro sono arrivati i soldi necessari alla realizzazione del progetto a favore di 170 bambini del barrio El Pantanal di Granada in Nicaragua. Ma soprattutto Carlo, amico fraterno fin dalla più tenera età, è stato il testimone ed il riferimento di tutti i miei viaggi. A Lui e a Manuela millenni di riconoscenza sincera.

Ho conosciuto Luciano Marabese tramite Roberto; è Lui la mente, l’ideatore, il “visionario” che ha concepito il “mezzo” che utilizzerò durante il viaggio. Una moto con intuizioni tecniche all’avanguardia, pensata e realizzata espressamente tenendo in considerazione le difficoltà (terreni, guadi, condizioni climatiche, situazioni ambientali, etc) che incontrerò nel mio andare e a tutte ha trovato risposte originali e innovative. Grazie Luciano per aver creduto in me e nel mio progetto: spero di ripagarTi ….. con gli interessi!!

E che dire di Ivano Manzato, infermiere, scrittore, amico, poeta, istrione (naturalmente tutte queste cose nello stesso momento), l’uomo dal cuore più generoso che io conosca (ed anche il più grande “russatore” che io conosca); fin dai tempi delle “spedizioni” per portare aiuti e solidarietà nei campi profughi in Bosnia ho sempre potuto contare sulle sue poesie e sui suoi libri a favore ….. di chi ne ha bisogno, siano essi i bambini dell’ospedale pediatrico di Yerevan in Armenia o gli ammalati di cuore del Sudan. Non ho bisogno di dirTi grazie, caro Ivano, lo sai gà….

Poi Aldo Mura, dell’Ufficio Notarile del Consolato Italiano di San Francisco. Pensate che neanche ci conosciamo ma subito è scattata una “affinità elettiva”, un sentire comune che ci ha portato a collaborare ben oltre i normali contatti istituzionali. Lui si sta occupando di una serie di eventi in coincidenza del mio arrivo a San Francisco ed io, se ci riesco, gli farò arrivare un mezzo per fare un pezzo di viaggio insieme: da Santiago de Chile alla California. Eh, sì, un bel pezzo di strada direi…….

Infine Alessandro (Biagioni) e Luca (Bottin), miei fidi compagni di viaggio in più di un’avventura, ispiratori e sostenitori (con Alessandro, su una spiaggia solitaria del Messico, è nata l’idea del giro intorno al mondo; con Luca abbiamo realizzato il logo dell’All Around The World e la cartina del percorso), so di poter contare sempre sul loro aiuto. E anche di suscitare la loro sana invidia….

 

E poi gli sponsor tecnici

La Nolan Group (con Luca Mazzolini, Marketing e Communication Dept.) che mi ha fatto l’onore di fornirmi un casco all’altezza. Ou, ragazzi, la Nolan sponsorizza Stoner e Lorenzo nel Moto Gp, Checa e Melandri nel SuperBike e poi ….Maurizietto Pistore da Pontelongo, non so se mi spiego!!!! Stò toccando il cielo con un dito….

L’amico (spero mi conceda di chiamarlo così) Paolo VENDRAMINI mi ha fornito due paia di calzature da moto: un paio di DESERT-ALP fatti su misura per me ed un paio di leggerissimi AERO con suola in Vibram. Con i suoi stivali da moto ho attraversato l’Asia, l’Africa, l’America del sud e quella centrale. Non mi hanno mai tradito e quindi ….avanti anche col All Around The World.

Ho usato per la prima volta l’abbigliamento OJ Atmosfere Metropolitane nel corso de EL MUNDO MAYA 2010 e mi sono trovato benissimo. Ho chiesto un aiuto per questo giro del mondo ed ho trovato un competente Massimiliano Merighi (l’ingegnere co-titolare dell’azienda) che mi fornirà di abbigliamento,borse di vario tipo, antipioggia, guanti, e quant’altro possa essere usato per un viaggio in moto.Non posso che pensare….wow che bello!!

E che dire poi dell’incontro con Mirella e Gilberto di Cape Horn (capi sportswear che avevo sempre ammirato per qualità ed eleganza): pensavo di trovarmi di fronte due persone spocchiose ed invece ho incontrato due giovani simpatici, alla mano, disponibili e che mi hanno proposto una quantità di capi di abbigliamento ben oltre quanto io potrò mai portare con me. E che qualità….Anche in questo caso grazie a Voi per aver creduto nel progetto ed averlo abbracciato con tanto entusiasmo (e restate sempre così….)

A Gialdini s.r.l., uno dei più preparati e forniti store europei per la vendita e l’assitenza di prodotti per l’outdoor e l’avventura, ho spedito una mail al giovedì sera e soltanto un’ora dopo avevo già la risposta positiva, calorosa quanto inaspettata. Utilizzerò lo SPOT come localizzatore satellitare ed il MINI GORILLA come strumento per caricare tutte le apparecchiature che avrò con me (videocamere, fotocamere, netbook, spot, etc etc). Grazie anche a Te, caro Tony Massardi

Marco di Limbiati Orologeria è stato il mio primo contatto (gli avevo chiesto un orologio per il viaggio) e da lì è nata una bella e intensa corrispondenza.di e mail che ha portato la Morellato & Sector Group ad essere partner del All Around The World ma soprattutto di Emergency, a cui andrà una percentuale dei proventi di vendita dell’orologio dedicato creato per l’evento. Sono orgoglioso di questo e, naturalmente, è Marco che devo ringraziare.

ASOLO è, a livello mondiale, uno dei marchi più conosciuti per realizzare scarpe adatte ad ogni esigenza, dalla passeggiata all’escursione, dal backpaching alla salita più impegnativa su ghiaccio e misto, in tutte le condizioni ed a qualsiasi quota. ImmaginateVi la mia gioia quando Andrea Crotti (responsabile vendite dell’azienda di Nervesa della Battaglia) mi ha risposto “scusandosi del ritardo” e proponendomi i loro prodotti da usare per un anno intero. Un’altra delle tante aziende dell’eccellenza veneta che mi accompagnerà in questo mio sogno….

E parlando di eccellenza di aziende venete non si può non parlare di ATHENA, multinazionale con sede ad Alonte (VI) che produce componentistica di altissima qualità per moto. Ma Athena, con la consociata EVOLUTION, è anche importatrice italiana di GO PRO, in assoluto le migliori videocamere in HD esistenti sul mercato. Con Michela e Giada è stata simpatia al primo incontro e le due HD HERO 2 – Motorcycle edition che mi forniranno (con i vari accessori) mi permetteranno splendide riprese dei luoghi attraversati (e speriamo poi che il filmato finale che realizzerò sia all’altezza dei mezzi tecnici…..)

A Bassano del Grappa (VI) c’è la PLABER con Matteo Sgarbossa, uomo di poche parole ma di fatti concreti. Loro sono una delle realtà mondiali più importanti nel campo dei contenitori stagni per materiale fotografico (HPRC) ma sono anche importatori ufficiali esclusivi di LifeSystem e Lifeventure, storici marchi inglesi di accessori da viaggio. Ebbene sono anche in questo caso orgoglioso di utilizzare i loro prodotti in giro per il mondo.